Ti scruto

ho lo sguardo appannato

tu, distesa al mio fianco

continui a masticare sonno

Un sonno profondo

ti avvolge ancora

 

Ti sfioro

la fronte distesa

e non ti accorgi di me,

il respiro è profondo

Avvolta nel lino bianco

come una crisalide

 

Lo scosto

accarezzo la tua pelle

ambrata dal sole e

comincio a disegnare linee

Arabeschi immaginari

sulla tua schiena

 

Ti scuote

un fremito improvviso e

apri gli occhi,

mi baci

Le tue ali dischiuse

avvolgono il mio corpo

 

Buongiorno amore!

 

© Franco Duranti - luglio 2016