Nell’azzurro assoluto

del cielo assolato,

il gabbiano stride e galleggia

lotta contro il maestrale

cercando di tagliare

il vuoto marino

I miei occhi abbagliati

lo seguono

e la mia mente vagabonda

vacilla fra mille pensieri,

e combatte inerme

per dimenticare il tuo sguardo

Le mie ali stanche

mi lasceranno cadere

nel vuoto assoluto,

e rimarrò a terra spiaggiato

fino a quando non verrò raccolto

per essere ancora amato.

© Franco Duranti - 2012