Mi sveglio di soprassalto

un sasso sta picchiando forte,

troppo forte

contro la mia anima di cristallo

 

Sei tu,

e continui a battere

su quel vetro trasparente

E Vai giù duro

fino a scheggiare

quella lastra

Dovrei cambiarla

ora,

Una tela di ragno

si è estesa

sulla superficie

della mia anima

antisfondamento

Ma tu continui 

                                                                                                                                  ancora

 

E vai giù duro

perché lo fai?

Non voglio sostituire

la mia anima trasparente

con un’opaca lastra d’acciaio.

© Franco Duranti - 2014